5089 visitatori in 24 ore
 197 visitatori online adesso





Alberto De Matteis

Alberto De Matteis è nato il 18 febbraio 1940 a Pisignano (frazione di Vernole, provincia di Lecce), piccolo centro, ricco di memorie storiche, artistiche ed umane, situato a poche miglia dal capoluogo e dall'incantevole ed accogliente mare del Salento.
Al termine delle scuole elementari e medie, ... (continua)


La sua poesia preferita:
Madre
E tu che qual candida colomba
spazi nell'azzurro immenso cielo
tra inni e canti d'angelici cori
non più odi il sibilo di vento
che qui sfiora ogni anima mortale.

L'invisibil ombra ch'or mi segue
la vedo china sempre sul mio capo
che...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Nel volto denutrito d'un bambino
Ovunque, o mio Signore, il guardo volgo
è impressa la tua immago nel mio cuore
che qual ognora infaticabil ombra
insegue i miei pur vacillanti passi.

Nello straziato volto d'una madre
ch'attende ansiosa che ritorni il figlio
nella soffusa...  leggi...

Odo la tua voce mio Dio
Nel vento che soffia
e nella nube che passa
nell'erba che verdeggia
e nella foresta che cresce
odo la tua voce mio Dio.

Nel fiume che scorre
nel ruscello che mormora
e nella sorgente che sussurra
odo la tua voce mio Dio.

Nel fiore che...  leggi...

La preghiera
Il lento rintocco
d'una vecchia campana
in chiesa
chiamava
i fedeli
E lì
all'ultimo banco
gli occhi...  leggi...

Eri mia madre
Esile, dolce figura di donna,
il tuo cuore già stanco,
da tre anni ha cessato di battere,
ma i suoi battiti io li sento ancora...
Lassù.

Avevi cent'anni...
Eri mia madre.

Tu, che mi hai tenuto per mano
nei momenti più...  leggi...

L'estate ormai pian piano è andata via
L'estate ormai pian piano è andata via
sotto quel pergolato tutto d'oro
intrecciar di mani e sguardi furtivi
tra valzer di gioiosa giovinezza.

Il tempo s'è fermato amore mio
sul mare azzurro turgido di stelle
tra mille barche...  leggi...

Bella com'onda serena del mare
Bella com'onda serena del mare
un dì m'apparisti sulla battigia
capelli lunghi ed occhi vispi azzurri
al par d'un cerbiatto uscito dal bosco.

Sirena del mare eretta sui fianchi
fissa miravi il planar d'un gabbiano
ch'abbandonato il suo...  leggi...

Amplesso d'amore
Sull'onde del mare
ti vedo
fra il dolce planar
di mille gabbiani.

Con la tua pelle liscia
bronzo- dorata
i raggi del sole
caldi e splendenti
dardi d'archi fulminei
nel mio cuore irradi
assetato d'amore.

Da tua beltà abbagliato
le...  leggi...

L'alba di un'altra primavera
Tra filari di ulivi secolari,
in compagnia di passeri e fringuelli,
un'aria salùbre e frizzante respiro
in questa'alba di dolce e precoce primavera.

Con passo felpato mi muovo
su perle di gocce brillanti,
cadute dalle verdi...  leggi...

Solo un foglio di carta ingiallito
Mi ritrovo stasera
con un foglio di carta
ingiallito dal tempo,
e il mio cuore ferito
ha di nuovo un sussulto.

Eri ancora un ragazzo
quando partisti...
(mi raccontavi una sera)

Per dove? Perchè?
Nulla importava,
era la...  leggi...

Il mio primo ricordo
Ero solo un bambino
quando la guerra cessava.

Ed era stato per me
come un gioco
di notte in braccio a mia madre
correre al suon di sirene
e lampi di fuoco nel cielo
a ripararci sotto folte chiome d'ulivo
e pampini d'uva.

A casa...
un uomo...  leggi...

Alberto De Matteis
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Madre (10/06/2013)

La prima poesia pubblicata:
 
La preghiera (07/02/2012)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Dolce sera (22/08/2016)

Alberto De Matteis vi consiglia:
 Madre (10/06/2013)
 Amplesso d'amore (26/05/2012)
 Donna a Te s'addice l'Alloro della Poesia (06/03/2013)
 La distanza più breve tra due persone, il sorriso (25/06/2013)
 Quando il dolore bussa (13/06/2013)

La poesia più letta:
 
Amplesso d'amore (26/05/2012, 4557 letture)

Alberto De Matteis ha 11 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Alberto De Matteis!

Leggi i segnalibri pubblici di Alberto De Matteis

Le raccolte di poesie di Alberto De Matteis

Alberto De Matteis su Facebook


Autore del giorno
 il giorno 24/03/2016
 il giorno 18/03/2015
 il giorno 11/03/2014
 il giorno 04/03/2013

Autore della settimana
 settimana dal 26/10/2015 al 01/11/2015.
 settimana dal 16/06/2014 al 22/06/2014.
 settimana dal 11/11/2013 al 17/11/2013.
 settimana dal 20/05/2013 al 26/05/2013.
 settimana dal 24/12/2012 al 30/12/2012.

Alberto De Matteis
ti consiglia questi autori:
 Sara Acireale
nemesiel
 Berta Biagini
 Anna Maria Cherchi
 carla composto

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Alberto De Matteis? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Alberto De Matteis in rete:
Invia un messaggio privato a Alberto De Matteis.


Alberto De Matteis pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

Aquilonefelice.it AquiloneFelice.it

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com


Alberto De Matteis


Le sue 532 poesie

Dolce sera

Impressioni
Quando nel ciel la bianca luna appare
a rivelar di magica sua luce
colli e dirupi, e gli alberi del bosco,
la quiete tua è balsamo del cuore
come rugiada fresca sopra il fiore
che per lei vive profumato.

Pur se il tempo è……leggi



Alberto De Matteis 22/08/2016 08:37 7| 235 108

Il ticchettio della pioggia

Introspezione
Odo solingo il ticchettio di pioggia
sui vetri ambrati della mia finestra...
tic, tic, tic, tic... e poi si ferman tutte
quelle gocce che, pure a volte amare,
hanno il buon gusto di sapori antichi.

Passa il tempo come l'onda del fiume
che tutto……leggi



Alberto De Matteis 15/08/2016 10:05 4| 79 60

Come il volo di gabbiano

Amore
Come il volo di gabbiano
lentamente in ciel t'involi
per guardare meglio il sole
che dà luce e dà calor.

Stai crescendo come il fiore
irrorato da rugiada
che con limpida carezza
dolcemente sfiora il cuor.

Salti, ridi e ti……leggi



Alberto De Matteis 11/08/2016 07:55 7| 160 138

Attendo il sereno

Riflessioni
Il tempo morde ogni istante che fugge
com'onda anomala d'un mare inquieto.

Mugghia il vento nella folta foresta
ove non s'ode d'usignolo il canto
ascoso ormai in più sicuri anfratti.

Non cela i suoi strali il cielo ognor grigio
a……leggi




Alberto De Matteis 26/07/2016 10:05 2| 270 181

Illusioni

Riflessioni
M'è dolce l'ondeggiar della marina
a guisa di leggero d'altalena
dondolio... di tanti miei ricordi,
che mai cadon nel buio dell'oblio.

Ed ognora quel tempo mi sovviene
quando luce negli occhi miei splendea
e nel cor di felici……leggi



Alberto De Matteis 24/07/2016 00:02 3| 152 95

Cari miei versi ch'adagio scorrete

Amore
Cari miei versi ch'adagio scorrete
come l'onda fresca e chiara del fiume,
di fiori odorosi un serto spargete
per la donna amata e forte d'acume.

A lei gentile lo sguardo volgete
col vostro caldo e ammaliante lume,
e un grande grazie da me voi……leggi



Alberto De Matteis 21/07/2016 03:05 6| 212 140

Il gatto, il topo e il cardellino

Fiabe
Improvviso è giunto il vento
tra le foglie del giardino,
ove il gatto è in gran fermento
poi che ha visto un topolino.

Ma sbirciamdo tra le foglie
vede pure un cardellino
che col suo piedino toglie
un rametto di susino.

Tanto si……leggi



Alberto De Matteis 18/07/2016 00:01 3| 221 125

Due Primavere

Amore
Due Primavere han già sorriso
col guardo magico di luna,
liete splendon sul tuo bel viso
le stelle tutte, ad una ad una.

Aprì la sua corolla, il fiore,
cinta di petali d'argento,
e, colma d'un intenso amore,
or cresce col favor……leggi




Alberto De Matteis 11/07/2016 00:02 7| 268 188

La spina del cuore

Riflessioni
Solo il guardo del cor svela la spina
in lungo e periglioso viaggio ascosa,
e il suo silenzio è quell'urlo feroce
che nell'onda si tacea tumultuosa.

Per altri, più forte ha urlato quel mare
furioso, ed ora pur esso s'acquieta
in……leggi



Alberto De Matteis 27/06/2016 00:04 7| 216 147

Come cenere al vento

Riflessioni
Langue la notte
priva di stelle,
tace la luna
ascosa dietro i monti
e il candor dei suoi raggi
più non luce
sui prati fioriti.

L'albero, ad una ad una,
perde sue foglie,
l'onda del fiume
nel mare immenso
lentamente……leggi




Alberto De Matteis 16/06/2016 00:01 6| 194 145

Voglia di sognare

Riflessioni
Passa il tempo come roseo mattino
che pria di luce s'adorna del sole
e nei frondosi rami del giardino
ha già i colori di tenere viole.

Passa il tempo, così vuole il destino,
che, col suo beffardo sorriso, suole
l'uomo ingannare e……leggi




Alberto De Matteis 13/06/2016 00:09 2| 191 150

Tu ch'adorni il mio giardino

Amore
Tu ch'adorni il mio giardino
d'ogni autentico profumo
sei del sole e della luna
il loro unico splendor.

Tu del cielo bianca luna
che rischiari monti e valli
sei tu che colori il mare
col tuo semplice candor.

Tu del sole intenso raggio
che……leggi




Alberto De Matteis 11/06/2016 00:01 8| 384 286

M'inebrio d'eterno

Introspezione
Passa una nuvola
in un cielo terso,
m'avvolge dentro di sè
e mi porta lontano
oltre l'orizzonte infinito,
là dove……leggi




Alberto De Matteis 06/06/2016 00:02 6| 270 206

Lo sguardo della luna

Amore
Ed è ritornato Maggio,
mentre tu, piccolo fiore,
goccia attendi di rugiada
con il sole gaio e caldo.

Vola intorno la farfalla
carezzando la corolla,
poi sui petali si posa
con quell'ali sue di seta.

E quand' è al meriggio il……leggi




Alberto De Matteis 11/05/2016 00:04 11| 553 417

La Cicala e la Formica... finalmente la pace

Fiabe
Son stanca, disse un giorno la Cicala,
d'essere ognor chiamata fannullona,
è una sentenza scritta alla carlona
da chi mi vuole male e se la sciala.

Non è neppure vera la credenza
ch'io sia da te venuta quell'inverno
a chiedere……leggi




Alberto De Matteis 05/05/2016 08:16 8| 405 330

 
Precedenti 15 >>

532 poesie trovate. In questa pagina dal n° 1 al n° 15.

 


Amicizia
Basta un seme
Amore
Come il volo di gabbiano
Cari miei versi ch'adagio scorrete
Due Primavere
Tu ch'adorni il mio giardino
Lo sguardo della luna
La goccia di rugiada mattutina
E' tutto un prato fiorito
Più amore per la vita
Affida i tuoi sogni al vento
Quando una nuvola
Il linguaggio del cuore
Se guardi all'orizzonte
Sei tu che vieni, o Madre
Eri tu quel fiore
Vedo che stai crescendo
Parlar d'amore
Quegli occhietti vispi
Ha il tuo volto la luna
Sognare la vita
Mi piacerebbe un dì
Angeli in terra
Insieme... da quarantacinque anni
Azzurro riflesso
Ninna nanna in riva al mare
Bocciolo fiorito
Sogni di carezze
E' il vento che parla
Sei tu il desiato virgulto
Nel volo d'un gabbiano
Oasi d'amore, la vita
Due perle incastonate
L'aurora
Cala la notte
Se guardo nei tuoi occhi
Di taciturne tenebre il silenzio
I tuoi occhi di luna
Con l'ausilio delle stelle
Ascolto il tuo silenzio
Settepuntocinque... e vai!
Quel fiore sei tu, Amore
Sei venuto da lontano
Quieta è la notte
Ogni tuo sogno
Stare con chi soffre
Cinque mesi
Omnia vincit amor
Con te
Piccolo sole
Cresci così
Il canto del Poeta
Quattro mesi
Sei
Dal volo d'un gabbiano
Un volo per l'Eden
Con l'ali d'aquila
Con l'ali bianche di farfalla
Camminerai su nuvole dorate
Io... improvvisato clown
Insieme
Stella sei tu
Sei sbocciato tra fiori iridescenti
Piccola stella dagli occhi lucenti
Una nuova stella
I tuoi occhi
Pensieri antichi
La sera
Parlerò di te
Attimi di felicità
Con l'ali bianche di gabbiano
Avvolge il tuo profumo il cuore mio
Il ricordo antico di te, mia madre
Tra fremiti di foglie innamorate
Non sei più solo... in periferia
Quando nel balenio degli occhi tuoi
Sei tu
Quell'aura dolce che s'alza la sera
Alla luna
Candida rosa dai petali rossi
Ti porterò
Meraviglioso è
Vivere
Si distende ormai l'ombra della sera
S'alza lieve la brezza marina
Sotto la luce fioca
Come la spiga nel campo di grano
Sentire nel silenzio
Dolce è l'aere intorno a me stasera
Danza una musica dolce nell'aria
Quando nel mar dolce brezza s'eleva
L'alba s'avvicina d'un dì novello
Hanno il color del cielo gli occhi tuoi
Solo noi due
Palpita il cuore d'infinito cielo
Affido i miei sogni
Sei tu limpida goccia d'eterno
Voce sei tu
Magica luna
Alba di luce vedo nel tuo sguardo
Era il guardo tuo pudìco, fuggente
Con l'ali eteree di bianca farfalla
M'inebria quel tuo profumo di rose
La tua immagine in un cielo rarefatto di nubi
Guidato d'Amor, motore del mondo
Tutta questa notte con te ho sognato
Il tuo chiaror dietro le nubi o luna
Ascolto di tua voce la rugiada
Navigherò con te
Quarantatrè primavere d'amore
Quando la tua onda il mio cuore sommerge
Negli occhi tuoi lucenti al sol d'agosto
Quando nel cielo appar la bianca luna
E l'estate che lentamente avanza
Ancor con te camminar lungo il viale
Sol per te canta il pettirosso all'alba
Quando la voce tua dolce e amabile
Sparir d'un tratto a me sembrò la luna
Ed ora che l'estate è andata via
Quando a sera ogni desio ritorna
Quando nell'aere terso il tramonto
Sei fresca nube ch'a sera ristora
Quando la sera placida ritorna
Amore, dolce parola
Dolcemente con te
T'ascolto amore al mattino ch'albeggia
Voce ch'ogni sera soave ritorni
Dove flebile onda lenta s'adagia
Quando a sera il sole spegne i suoi raggi
Madre
Se guardo nei tuoi occhi io vedo il cielo
Volgendo in su lo sguardo infino al cielo
Con l'ali bianche di farfalla
Azzurro mare è il tuo cuore
Sogno d'amore d'una notte di mezza estate
Di te parlerò nel silenzio
Quando l'aere di nubi carco piange
Là dove il sole abbandona i suoi raggi
Là dove l'orizzonte si restringe
E a te dico grazie o mamma diletta
Quando al mattino in alcova m'attardo
E noi nel nostro talamo dorato
Sogno d'amor che vorrei non finisse
Tua bocca già silente prende voce
L'azzurro del cielo
Abbraccio il tuo mare
Con la tua bocca di baci mi sazio
Infinito è il tuo amore
Pensiero costante e approdo sicuro
Sei goccia d'acqua che il mare alimenta
La candida luna che sempre si rinnova
Su una vecchia ormai logora panchina
Vorrei con te
Viaggio coi miei pensieri
Dove il sole trattiene i suoi raggi
Insieme da quella sera
E tornerà sempre la stagione del cuore
Attimi d'infinito
Riposerò con te
Ascolto del vento il brusio
Palpito sei
Accanto a me
Colore d'eterno
Ho regalato il mio cuore
Soffio d'infinito
Basta solo un sorriso
Respiro di te
Ho impresso il tuo nome
Eterna sei tu stella del mio cielo
Godo di te
Vivo di te
Carezze
Nella mente sempre caro ritorna
Verrò con te
In quell'attimo
Ascoltami
Quei tuoi capelli d'oro riccioluti
Tu che vibri
Ascolto te
Canterò di te
Scriverò amore
Con te volerò
I confini dell'eterno
Ascolto Amore il tuo silenzio
Fanciulla eri tu
Con l'ali eteree
Piccolo seme
Dentro l'anima il tuo cuore respira
Rivoli sguscianti
Volerò
Bocca d'oro
Canto l'amor ch'oltrepassa i confini
Bocca di miele
Un altro inverno torna amore mio
Settanta primavere
Luce d'alba che di sole s'accende
Raccoglierò di te il tuo sorriso
Sguardo d'amore
Quell'ombra oscura della notte
C'incontreremo a sera
Quand'alba non sarà più in questa via
Voglio saziarmi di te nella notte
Quando amore bussi alla mia porta
Eri dolce con me quando ti vidi
Ero io che sul nocciòlo cantavo
Amor quella luce ch'a me donasti
Il viver senza speme un gran tormento
In un cespuglio d'argento assetato
Ed ancora una volta amore mio
Una notte d'estate m'ero perso
Quando da me l'imago tua si fugge
Donna che amor dispensi all'amor tuo
Ero nel bosco oscuro un dì smarrito
L'estate ormai pian piano è andata via
C'incontreremo sul far della sera
Affido a te amore ogni mio sogno
Bella com'onda serena del mare
Amore, in te il mio amore affidai
Accanto a te nella notte dorata
Con la tua bocca soltanto mi sazio
Vagar nei miei silenzi amore caro
Semplice sei come mite colomba
Vola il tuo cuore nei miei sogni
Passo stanco t'ho veduta stamane
Nel prato fiorito di fresca verzura
Tenera sei come l'erba del prato
Bella tu sei
Come colomba
Il brivido del tuo bacio
I frutti del bosco ho colto per te
T'incontrerò
Donna stanca, amor mio, io non ti vedo
Amplesso d'amore
Amor che nella mente mia tu stai
Or che il tuo viso è tornato sereno
Petali rossi
A te, Amore
Con i raggi splendenti del sole
Il mio arcobaleno
Brevi
Insieme verso il mare
La brezza
Sulla calda sabbia
Una ruga
Sull'erta montagna
Il mio giardino
Miser non e'
Comicità
Tra moglie e marito
Cronaca
La prima alba tinta di sangue
Dialettali
Lu 'zzeccu
Donne
La donna, venuta a miracol mostrare
Rosa mimosa
Tu, vile mortale
Maria, la Donna del dolore
Donna, tu sei soltanto da amare
Donna a Te s'addice l'Alloro della Poesia
Donna, forte, incorruttibile cedro
La luce del divino
Donne ch'avete il sorriso nel cuore
Tu, donna, materna speranza del mondo
Donna "MIMOSA"
Famiglia
Mamma
Ancora in Te io mi specchio
Qual ombra di luce segui i miei passi
Per i più piccini
Amore senza fine
Nei miei sogni
Verecondo guardo vedo ancora in te
Senza rumore
Fantasia
Gabbiani innamorati
Festività
È risorto
È arrivata la Befana
E' nato
Oggi è risorto
Gloria a Dio
La festa più bella
Il mio canto d'amore
Per loro non c'è posto
Quel fiore candido sei Tu
O mio caro Bambinello
Girotondo col presepe
La notte santa
Fiabe
Il gatto, il topo e il cardellino
La Cicala e la Formica... finalmente la pace
La conchiglia e il pesciolino
Sonetto... bambino
Dolce visione di fiori incantati
L'isola d'un altro pianeta
Impressioni
Dolce sera
Tramonto vermiglio e poi
L'ombra della sera
Aureo chiaror
L'ora del dì che il sol la terra imbruna
Il bianco suo chiaror spandea la luna
Solea danzare il sole con le stelle
La sera ch'ogni cosa cela al viso
L'ombre nere della sera
Con la tua faccia rubiconda o Luna
Nella culla dei miei sogni
Benefica pioggia
Mamma dolce eco
Un volo di colombe nell'azzurro
Ombre
L'antico amletico dubbio
Dolce è la sera
Amico pettirosso
Introspezione
Il ticchettio della pioggia
M'inebrio d'eterno
Fugge il tempo
I miei ricordi
Lacrima dolce... la pioggia
L'ostrica
La carezza del vento
Ieri... Oggi
Canto alla luna
Cavallo un po' bizzarro
Io, minuscolo atomo
Prima ancora del sorgere dell'alba
S'inerpica la vita
Per altri lidi
Dolce sera
Cavalli imbizzarriti
Il sonno ristoratore
Se guardo il cielo
L'ira non s'addice all'uomo saggio
Nel silenzio del tempo
Nel silenzio della notte
Notte
Sentieri d'Infinito
E veggo che poco dura ogni cosa
Il rimorso
Se guardi intorno a te non sol con gli occhi
Ogni lacrima è goccia di rugiada
Quando il dolore bussa
Una volta almeno nella vita
Malati d'azzurro, malati di libertà
Se ferito è il tuo cuore
Tormenti
Il respiro del mondo
Amo la mia nave
Strana mente
Notte, tu m'appartieni
Mistero
La nuda borraccia
Il vento
Morte
Il 2 novembre
Colomba bianca nel cielo t'assidi
Sparì d'un tratto il sereno dal tuo cielo
Natura
Salve, inclita Terra
Dolce Aprile
Il risveglio di Primavera
Ritorna Primavera
Il brusio del vento
Vita nel bosco
Tra gli ulivi
A passi lenti e fieri vien l'Autunno
Autunno
Un vento mortale... la Xylella fastidiosa
Zefiro è tornato
Una carezza di vento
Riverbero d'azzurro
Scende silente a grappoli la neve
L'inverno
Tepore d'inverno
Di ramo in ramo
Estate di San Martino
Scroscia la pioggia
Un'altra estate avanti a me si chiude
Rose di Maggio
Le stelle..."in cielo l'hai formate, clarite e preziose e belle"
Messer lo frate Sole
Musica dolce nell'aria s'eleva
Poesia a te canta Primavera
Il sole di marzo... aspettando primavera
Piccolo sasso caduto nel lago
Lavori in campagna
Minaccia la tempesta l'aer imbruna
Il canto del ruscello
A passi di danza la dolce primavera
Fulmini d'estate
Finalmente le rondini
L'alba di un'altra primavera
Riflessioni
Attendo il sereno
Illusioni
La spina del cuore
Come cenere al vento
Voglia di sognare
Siamo come l'acqua che scorre
La campana della sera
Pensiero costante
Carpe diem
Non sperar nella dea bendata
Aurea mediocritas
La rondine dopo la tempesta
Ricordi
Fugge irreparabilmente il tempo
Notte sul "Mare nostrum"
Nantes in gurgite vasto
Semplicemente
Camminar sulla terra
De calumnia (Il calunniatore)
Poesia e Musica
Il sogno del Poeta
Quando verrà la notte
Il creato... quale destino?
Come una rosa
Dell'italo ciel fulgida stella
Onda son io
Atto d'un solo pensiero
Vassene il tempo
Lasciati ognora cullare dai sogni
Fugge il tempo, fluisce la vita
Quando ti trovi ad un bivio
L'invidia, bifida lingua che morde se stessa
Oltre quella porta era il tuo destino
Null'altro son io
Quando in solitario loco m'assido
Anche se il vento ha disperso dei sogni
Se dell'altrui dolor nulla ti cale
L'inesorabil tempo che va via
Sei solo un precario innanzi al tuo tempo
La distanza più breve tra due persone, il sorriso
A te che ti rinserri nel tuo orgoglio
Se dell'infido mare i flutti temi
Avrei la malia del "dolce stil novo"
E questo ti basta
Quando il mattino s'è tinto di rosso
La terra
Rughe silenti
Se potessi
Morire come
Ostrica allo scoglio
Foglie in autunno
Mare di sabbia
Tace il cuore
Terra cara, terra mia del Salento
Chinar la testa, innalzarsi in volo
Piccolo fiore
Serena come notte stellata
Ed è già primavera inoltrata
L'ulivo, messaggero di pace
Il grande amore
Solo un foglio di carta ingiallito
Eri mia madre
Il ruscello
Volo spezzato
Il mio primo ricordo
Satira
Cantieri aperti
Un sonetto per non piangere
Sociale
Sai che il dolore bussa
In cerca di libertà
La felicità...dentro di me
Spiritualità
Il Vento soffia dove vuole
Nel volto denutrito d'un bambino
Come foglia
Vita e Gioia infinita
Piccolo uomo
Non nascondere il tuo volto Signore
Tutta bella di sole vestita
Senza toccarmi mi sfiori ogni sera
Quando la sera distende sue ombre
Raggio sei Tu Signore
Questo giorno ch'omai volge al tramonto
Ogni giorno ti cerco mio Signore
Se volgo lo sguardo entro me Signore
Se indietro volgo il guardo o mio Signore
Quando nell'aere apparve la colomba
Con quelle gocce di sangue cadute
Sancta Trinitas unus Deus
Eran lì tutti uniti con Maria
Tra nuvole di rose è giunto Maggio
A Te o Dio il pensier mio s'eleva
Mistica rosa del sacro giardino
Odo la tua voce mio Dio
Ti cerco Signore
Dar da mangiare agli affamati
Resurrexit
Stabat Mater dolorosa
Venerdì Santo "Crucifixus"
Domenica delle Palme - Fanciulli festanti al coro d'osanna
La temperanza, o sobrietà per divider con l'affamato il pane
La Fortezza, ovvero la costanza di perseguire sempre il bene
Giustizia, verbo sacro ma violato
La prudenza, prima virtù cardinale
La speranza è certa attesa di gloria futura
La fede
La carità regina d'ogni virtù
Nell'ora dell'Ave dolce rintocco
Ti vedo mio Dio
Confido nella tua misericordia
Nessuna donna come Te
Quando il desio d'ogni mia speranza
Tu, che mai donna ci fu così bella
Tu che sei "la faccia ch'a Cristo più si somiglia"
La mia speranza
La lampada ad olio
La preghiera

Premio Scrivere 2014
Il creato... quale destino? I nodi del destino (Riflessioni)
Piccolo uomo "Con l'orlo del suo abito l'amore sfiora la polvere. Pulisce le macchie da strade e sentieri e poiché ne ha la forza ne ha anche il dovere" (Madre Teresa di Calcutta - Spiritualità) Menzione di merito
Camminerai su nuvole dorate Tema Libero
Premio Scrivere 2013
Oltre quella porta era il tuo destino Oltre la porta (Riflessioni)
La felicità... dentro di me La ricerca della felicità ("Tra i diritti inalienabili dell’uomo: la tutela della vita, della libertà e la ricerca della felicità" Thomas Jefferson (1743-1826) (Sociale))
Null'altro son io Tema libero


Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2016 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it